Bouquet

A Salerno, come in altre parti d' Italia ci sono delle tradizioni molto carine sul bouquet e di seguito ne riporteremo qualcuna, le più diffuse.

La prima è che ad acquistarlo sia la suocera, la quale lo deve consegnare alla sposa la mattina del matrimonio o,in alternativa, lo sposo come ultimo regalo da fidanzato.

Alla fine dei festeggiamenti la sposa dovrà far riunire le ragazze single e, dandogli le spalle, lanciare loro il bouquet. La fortunata che riuscirà a prenderlo si sposerà entro l'anno. In alternativa la sposa può decidere di regalarlo alla persona a lei più cara o di conservarlo facendolo essiccare a testa in giù. 

Ora soffermiamo l' attenzione sulla scelta del bouquet,ci sono talmente tante tipologie che, per scegliere quello più adatto, consigliamo di tener presente alcuni elementi.

Pensiamo al  tema che decidiamo di utilizzare per tutto l' evento; a partire dalla celebrazione del rito all'allestimento della location e consideriamo che il bouquet deve richiamare il tema e deve essere parte integrante dell'abito;più l' abito è elaborato più il bouquet dev'essere semplice , in modo da essere in perfetta armonia con il contesto.

Consideriamo la forma del bouquet:

  • compatto e rotondo; un bouquet di questo genere viene associato ad abiti corti e tubini
  • voluminoso; è l ideale per abiti stile impero , dal taglio semplice ma sofisticato
  • a cascata; adatto a una sposa romantica,con vestito a sirena o strascico
  • bouquet con un unico fiore; questa tipologia non è molto diffusa ma per chi vuole distinguersi , incornicia perfettamente un abito aderente.

Infinite sono poi le variazioni con i fiori e nei prossimi articoli ci soffermeremo proprio su questi ultimi